IL DOLCE FINE PASTO

Il dolce a fine pasto è il tocco perfetto per concludere al meglio un pranzo o una cena. Soddisfa la voglia di dolcezza e completa l’esperienza culinaria con raffinatezza e una nota di sfizio.

L’importanza del dolce a fine pasto

Il dolce non è solo un’aggiunta casuale alla fine del pasto, ma un modo per completare la sequenza di sapori e creare così un’esperienza culinaria armoniosa e soddisfacente. Il dolce infatti, riesce a bilanciare i sapori salati e stimolare i nostri sensi. Il dessert è l’ultima portata e molto probabilmente coinciderà con l’ultimo sapore che si avrà in bocca non appena alzati dal tavolo. È il sapore che si porterà con sé: un vezzo a cui non bisogna mai rinunciare!

L’origine del dessert

Il termine dessert deriva dalla parola “sparecchiare” più precisamente <servizio dopo aver sparecchiato>: è tradizione, infatti, fin dall’antichità, mangiare i dolci, così come la frutta, alla conclusione del pasto. Nasce contestualmente ai maestosi buffet medievali, dove a conclusione di un ricco banchetto con moltissime pietanze venivano serviti dessert. Il dessert arrivava alla fine del banchetto, un po’ perché si pensava che aiutasse a digerire e un po’ per fare sfoggio di ricchezza: significava ostentare agli ospiti che si disponeva di un corredo tanto ricco da poter apparecchiare due volte la tavola. L’usanza di preparare e servire dei dolci a fine pasto è un costume specifico di alcune culture, principalmente quelle del Vecchio Continente. La tradizione culinaria Italiana è tra queste e nel corso dei secoli è divenuta un caposaldo della ristorazione.

Parola d’ordine: tradizione e originalità

Nella tradizione esistono moltissimi dolci, tutti buonissimi e realizzati con l’intento di risaltare sapori e profumi. La tradizione vuole che esista una correlazione tra dolci e stagioni, legata dalla stagionalità dei prodotti: ciò permette di usare sempre materie prime fresche; se in inverno ricotta e cioccolato dominano la scena, con le temperature più calde largo spazio hanno i dolci a base di frutta. Il dolce deve incuriosire, divertire…. Via, dunque, al gioco di contrasti come croccante e morbido, acido e dolce, caldo e freddo, in un connubio che delizierà le papille gustative. Il dolce deve essere anche bello, anche l’occhio vuole la sua parte… la vista deve stuzzicare il palato!

Perché non si deve mai rinunciare al dolce?

Mangiare qualcosa di dolce a fine pasto dà una gran soddisfazione: è inutile affermare il contrario! Il dolce a fine pasto appaga oltre il palato anche lo spirito. Il dolce a fine pasto stimola la gola e risveglia la curiosità. Sorprende ed emoziona. Sapori e profumi che richiamano ricordi, colori ed armonie che seducono. Il nostro dessert è l’ultima portata del pasto, appaga e coccola i sensi, il completamento di un viaggio sensoriale alla scoperta della tradizione culinaria siciliana con i suoi odori e sapori.

Concediti questo delizioso viaggio. Ti aspettiamo!

Torna in alto